Incontri è un’associazione di volontariato culturale che opera prevalentemente nel comune di Dozza (BO). Culturale perché intende produrre e disseminare stimoli culturali, nell’accezione più larga possibile del termine. Di volontariato perché l’unica risorsa di cui dispone è l’impegno organizzato di volontari variamente qualificati.

Il metodo che Incontri segue è quello partecipativo: fruitori e volontari sono coinvolti nelle attività dell’associazione allo stesso livello, che è quello dell’incontro, dello scambio d’esperienze, della discussione. Niente viene “calato dall’alto”.

Come ogni associazione a base territoriale, anche Incontri ha un’idea della comunità come la si vorrebbe. Nel nostro caso, la comunità che vorremmo è quella che già esiste, così come s’è andata evolvendo nel tempo, con la sua spinta a evolversi ulteriormente.

Il nostro è un piccolo territorio storicamente di confine: tra pianura e collina, tra Emilia e Romagna, tra valori tradizionali e riformismo, tra chi vi è nato e chi vi è giunto. Di confine, ma non di separazione: di sintesi, piuttosto.

Deve la sua nascita e la sua sopravvivenza alla grande via di comunicazione su cui sorge, la via Emilia, e –ancor oggi- alla particolare qualità del suo territorio. E’ una comunità aperta al flusso delle persone e delle idee, ma anche dotata di un patrimonio culturale proprio e peculiare.

E’ nel continuo incontro tra queste due correnti che la nostra terra cresce e si trasforma, e nel quale la nostra associazione vuole operare.

Soprattutto in questa epoca dove il consumismo è dominante e le cose sembrano avere una qualità solo se hanno un costo, la nostra associazione vuole proporre qualità gratuitamente.